Now Playing Tracks

deichilometriditroppo:

deichilometriditroppo:

staystrongforher:

unapersonanonsisalvadasola:

staystrongforher:

look-the-girl-with-broken-smile:

mibasterestetueilmare:

vienimiaprendere:

finchedistanzanoncisepari:

Oh.

oh mio dio

Ah

Wow…..

QUESTO SCREEN È MIO. ODDIO.

QUESTO MESSAGGIO TE L’HO MANDATO IO PORCODDIO.

LE NOSTRE CHAT VINCONO.
DAI SCLERIAMO MALE.

Fonte: unapersonanonsisalvadasola staystrongforher

CINQUE MILA NOTE. O MIO DIO. farawayfromher

Avevamo appena finito di fare l’amore, lei abbracciava il mio petto e io le accarezzavo dolcemente la schiena.
Eravamo nudi, sotto le coperte, tutti e due persi nei propri pensieri e io sentivo il profumo dei suoi capelli che mi aiutava a pensare.
I momenti più belli del fare l’amore, sono il dopo; perchè è il più sincero.
“Ci facciamo una doccia?” chiese lei.
Non risposi, la presi in braccio e ci dirigemmo verso il bagno continuando a baciarci.
Il profumo dei suoi capelli, quando andò sotto l’acqua, sparì e il suo volto fu coperto da altrettanti capelli.
Finita la doccia tornammo a fare l’amore in camera da letto e tra i vari baci, sorrisi e sospiri, le ripetevo che l’amavo.
Tornammo così, al punto di partenza; avevamo appena finito di fare l’amore, lei abbracciava il mio petto e io le accarezzavo dolcemente la schiena.
“Siamo diversi, lo sai vero?” tornò lei a distruggere quel silenzio che racchiudevi un insieme infinito di pensieri.
“In che senso?” le chiesi divertito, passando la mia mano sui suoi capelli e cominciando ad arricciarglieli tra le dita della mia mano.
“Siamo diversi, ma quando stiamo insieme, siamo completamente uguali” disse lei alzandosi dal mio petto, passando così il suo sguardo dal vuoto al mio.
“Spiegati meglio” chiesi spaesato.
“Siamo come due calamite. Hai presente, no? Beh una calamita cerca di attaccarsi ad un’altra, solo che se l’altra è rovescia scappa dall’altra. Si, può sembrare stupido, ma… No, lascia stare è una cosa stupida” disse sentendosi sciocca.
“No” Ti prego continua..” chiesi seriamente e interessato al racconto.
“beh.. Se una delle due è sistemata in una posizione non corretta, cerca di allontanarsi mentre l’altra la continua a seguire. Noi siamo così. Siamo due calamite, una delle due è rovescia e continua a scappare dall’altra.. Non avrebbe senso continuare..Non siamo compatibili” disse tristemente, battendo le dita della sua mano sul mio petto.
“Aspettami qui..” le dissi spostandola e mi misi a cercare una cosa tra i miei vecchi ricordi.
“Cosa fai?” chiese lei, cercando di capire cosa stessi facendo.
Aprì un armadio e tirai giù una scatola che era posizionata sull’ultimo scaffale, iniziai a cercare quel vecchio giocattolo che avevo da piccolo.
Dopo vari minuti esclamai: “Eccolo!”
Erano delle calamite che usavo da piccolo per giocare e costruire tutte quello che mi passava per la testa.
“Cosa sono?” chiese cominciando a sorridere.
Presi due calamite e gliele misi davanti agli occhi e cercai di dimostrargli quello che mi aveva appena spiegato.
“Tu sei questa..” le dissi tirando su con una mano la calamita di colore rosso “..e io questo” tirandone su una bianca.
“Come dici tu, se ne mettiamo una rovescia e facciamo in modo che l’altra la insegua, effettivamente, la prima, scappa” le spiegai.
“Esatto.. Non siamo cosi compatibili, vedi, cerchiamo di evitarci o almeno uno dei due lo fa? E poi..” m’interruppe, ma io la fermai prima che potesse dire altro.
“No, ascoltami e guardale. Prima o poi, quella che scappa si troverà un ostacolo davanti e quando accadrà..” dissi continuando a mostrarle le due calamite e mettendo una mano davanti alla prima come ostacolo “..Ecco, hai visto?” mi sorrise e mi baciò.
A dire la verità, quel giorno facemmo l’amore per tre volte, solo che quella l’ultima fu la più sentita.
Cosa successe alla calamita quando trovò la mia mano come ostacolo? Si girò di colpo e si unì all’altra.
Eravamo diversi, lei rossa e io bianco, ma se lei o io avessimo trovato un ostacolo, ci saremmo aiutati a vicenda e cosi ci saremmo di nuovo uniti.
ricordounbacio (via ricordounbacio)

Il mio tumblr non ha niente di speciale. Voglio dire, non ha 36485 lettori,che si moltiplicano ogni giorno,non ha altrettanti anonimi che intasano l’asx box, non tratta un argomento in particolare, e non so nemmeno a chi sono riferiti i post che ci scrivo. Però è mio, è una parte di me,forse la parte più bella. E a me, piace così.

(via diioporco)

Frase vecchia, l’ho postata una vita fa, ma non so, mi andava di rebloggarla :)

lecometecomete:

mivolevidiversamasonoquesta:

datemileistruzionipervivere:

cissyscharm:

Questo disegno si muove con lo stesso tempo medio in cui batte il nostro cuore. Quello che senti è il suono del tuo cuore che pompa il sangue, cosa di cui normalmente non sei consapevole. Questo disegno inganna la tua mente per farti essere consapevole del battito del tuo cuore, così che tu possa sentirlo.

dio

porca loca, è vero

Oh mio dio OH MIO DIO

(Fonte: ruoloc)

We make Tumblr themes